La mistica storia dello Yoga risale a 10000 anni fa

La mistica storia dello Yoga risale a 10000 anni fa

Secondo vari studi, la nascita dello Yoga può essere datata a circa 10000 anni fa, Sotto l’aspetto delle reali origini storiche, lo Yoga è una delle discipline olistiche e di preparazione fisica più misteriose, i primi brandelli di indizi storici si ricavano da scritture antiche ritrovate su vecchie foglie di palma rovinate, col tempo poi consumate o disperse chissà dove…

La sua storia è tanto affascinante quanto ricolma di eventi incerti, soprattutto perché è stata tramandata da tantissimi studiosi attraverso materiale costituito da scritture sacre, interpretazioni di studi personali, o tramandato per mezzo di esercizi fisici specifici.

La sua incredibile storia si divide su 4 periodi peculiari: quello pre-classico, quello classico, quello post-classico ed infine quello più moderno.

Periodo Pre-classico: Prende come criterio di base la collocazione della sua nascita nell’India Settentrionale in una datazione risalente a circa cinquemila anni or sono.
Il suo nome è visibile inizialmente solo in alcuni antichi testi sacri (chiamati Veda).
Questi Testi racchiudevano mantra, canzoni ed altro ancora, che doveva essere usato dai principali funzionari religiosi (i sacerdoti).
Questi sacerdoti poi, arricchirono e migliorarono col tempo, grazie soprattutto alla loro aggregazione con i veggenti, le pratiche mistiche già presenti all’interno delle scritture dello Yoga, riuscendone così anche ad aumentarne il volume.

Periodo Classico: nel periodo pre-classico l’arte dello yoga  un gran recipiente di contenuti riguardanti stili e tecniche differenti,che in alcuni casi, risultavano persino in conflitto e si distanziavano come stile di pensiero l’un con l’altra.
Il periodo classico è da considerarsi effettivamente come la prima vera rappresentazione strutturata dello yoga (che i questo particolare periodo prende il nome di Raja Yoga).
Il Raja che viene chiamato anche “classico”.
Grazie alla pratica di questo stile rilegato alla corrente classica, secondo gli antichi si poteva giungere all’illuminazione, attraverso le particolari fasi di preparazione.
Lo stile Raja  influenza ancora oggi una buona parte degli stili dello yoga contemporaneo.

Post-classico: diversi secoli dopo lo stile classico, molti maestri e studiosi di yoga hanno progettato uno stile sistematico di differenti pratiche, con lo scopo finale di migliorare il corpo umano sotto l’aspetto del ringiovanimento e con l’obiettivo di aumentare la durata della vita terrena.
Questa corrente si distacca parecchio dagli antichi insegnamenti del periodo Pre-classico dello Yoga, preferendo investire sull’allenamento del corpo fisico per ottenere la famosa illuminazione.
Si sviluppa così il Tantra Yoga, un insieme di tecniche con l’obiettivo comune della purificazione fisica e mentale per distanziarsi dalla nostra esistenza fisica.
La presenza continua  e massiccia di tutte queste connessioni fisico-spirituali e delle costanti pratiche create sul corpo fisico, ha portato alla nascita dello stile di yoga più sviluppato e concepito nel Mondo Occidentale, l’Hatha Yoga.

Yoga Moderno: a partire dagli inizi del 1900, i più illustri maestri di questa disciplina di mantenimento iniziano a viaggiare verso gli stati Occidentali, attirando a loro sempre più adepti ed attenzione da parte di moltissime persone, specialmente quando giunse negli Stati Uniti.
durante il corso di questo espansivo secolo, diverse furono le scuole di Yoga ad essere fondate in varie città, ad accompagnare il tutto, vi era inoltre un innato interesse da parte di studiosi, ricercatori ed ex maestri che continuarono le loro ricerche per mezzo degli antichi scritti, innescando un continuo arricchimento dello stile.
E’ negli anni 50’, quando l’Hata Yoga approda a Los Angeles, che la disciplina diventa realmente universale, diffondendosi in tutti i Paesi Americani ed Europei e guadagnando così milioni di seguaci, ancora oggi in continuo aumento in tutto il Mondo.